NOTIZIE

Al referendum di domani, 4 dicembre, non saremo elettori di destra, di sinistra o di centro, ma cittadini chiamati a scegliere sul futuro dell’Italia. Domani non troveremo sulla scheda elettorale i simboli dei partiti politici, ma un quesito semplice a cui rispondere: Sì o No. Domani non si vota sul governo o su Matteo Renzi, non si vota per il M5S, per Forza Italia o per la Lega. Domani si vota solo sulla riforma costituzionale, e il bivio...

Mancano ormai poche ore alla chiamata alle urne. Ancora una volta, potremo fare tesoro di un regalo inestimabile degli italiani che ci hanno preceduti: la possibilità di esprimere il nostro voto in maniera libera, consapevole, democratica. Si vota per una cosa sola: per accettare o meno una riforma costituzionale che aspettiamo ormai da 30 anni. Si vota per eliminare il bicameralismo paritario, un sistema lento e macchinoso che esiste solo in...

Tutti credevano che l’affluenza degli italiani all’estero non avrebbe raggiunto il 30%. Eppure le stime che arrivano dai consolati ammontano a 1 milione e 600mila schede – circa il 40% dell’affluenza. Certo, sono solo previsioni ancora, ma se il dato fosse confermato potrebbe non solo essere decisivo, ma confermerebbe la nostra convinzione che la riforma costituzionale per cui andremo a votare questa domenica – 4 dicembre...

È stata una campagna referendaria lunga, faticosa, ma incredibilmente appassionante. Al di là di come la si pensi, questi sei mesi hanno permesso a tutti di avvicinarsi ad un documento, che troppo spesso dimentichiamo: la Costituzione. Migliaia di dibattiti, un numero incredibile di iniziative e di comitati sorti in tutto il Paese. Questo referendum ci ha permesso, finalmente, di entrare nel merito della Costituzione, di studiarla sino in...

Il voto di domenica 4 dicembre sarà la fine di una lunga e difficile campagna referendaria, ma può essere soprattutto l’inizio. L’inizio di una nuova Italia più stabile e più solida, che rafforza il percorso di ripresa economica finalmente imboccato. Dopo gli anni più duri della crisi economica, e i tanti sacrifici imposti alle famiglie italiane, la politica ha il dovere di mostrare la sua ritrovata credibilità. I tagli ai costi della...

Il balletto sui risparmi derivanti dalla riforma della Costituzione per cui si vota il 4 dicembre è frenetico da mesi. La cifra, confermata da più osservatori, si aggira intorno a 500 milioni di euro all’anno – cui andrebbero aggiunti gli enormi risparmi che deriveranno dall’abolizione del contenzioso tra Stato e Regioni, in termini di efficienza, coordinamento, riduzione dei tempi di realizzazione delle opere, dei loro costi, e quindi...

Pagina 2 di 5012345...102030...Fine »