NOTIZIE

Con la vittoria del No, il rischio che un nuovo governo di scopo sostituisca l’attuale governo politico non è l’unico aspetto preoccupante: quella dei governi tecnici rischia di diventare la regola per il futuro. Il vero “combinato disposto”, infatti, è rappresentato dal mantenimento dell’attuale Costituzione con un sistema elettorale proporzionale, che ora molti sostenitori del No sembrano preferire: una condanna per il Paese ad...

Quella del 4 dicembre, è vero, è una chiamata storica per tutti i cittadini italiani. Tuttavia, l’impatto della scelta che ne seguirà sarà importante in primis per i giovani, che si troveranno davanti una nuova Italia. Un Paese con istituzioni rinnovate proprio per permettere alle generazioni future di affrontare a testa alta le sfide di un mondo in costante evoluzione. La nuova Costituzione sarà la Costituzione di questa generazione. Una...

Due temi toccati dalla riforma rappresentano punti fondamentali per lo sviluppo del nostro Paese: Mezzogiorno e rappresentanza femminile. Il primo perché sappiamo che lo sviluppo italiano parte, necessariamente, dallo sviluppo di territori troppo spesso ignorati. Abbiamo avuto modo di dire che la riforma costituzionale rappresenta una enorme opportunità per gli italiani residenti nelle regioni meridionali. In temi come sanità, politiche...

Ieri la Corte Costituzionale ha bocciato la riforma della Pubblica Amministrazione nelle parti che riguardano i meccanismi di attuazione della legge attraverso i decreti legislativi. Soprattutto in seguito ad un ricorso della Regione Veneto, nel quale si sosteneva che non fosse sufficiente il parere della sola Conferenza Stato-Regioni, ma che è necessario raggiungere l’unanimità di tutte le parti. Questo vuol dire che se una sola Regione...

La riforma costituzionale, com’è noto, porterà circa 500 milioni di risparmi alle casse dello Stato. Questo numero è frutto della somma dell’abolizione delle indennità dei senatori, della razionalizzazione e dell’accorpamento delle strutture del nuovo Senato, del superamento definitivo delle provincie e dell’abolizione del CNEL. In realtà, però, si tratta di una stima addirittura conservativa. Questo numero non tiene infatti conto...

La Sicilia ha un gran bisogno di cambiare. A cominciare dalle proprie abitudini. Ne sono consapevoli i ragazzi che animano i comitati di Generazione Sì a Catania e Siracusa. Ragazzi arrabbiati per come vanno le cose ma anche pieni di speranza per il futuro. Un futuro che non vogliono vedersi sfuggire dalle mani, un futuro in cui nel loro Paese i governi durino per tutto il tempo che devono durare e dove non esistono due Camere che fanno...

Pagina 5 di 50« Prima...34567...102030...Fine »